Universität Wien FIND

Bedingt durch die COVID-19-Pandemie können kurzfristige Änderungen bei Lehrveranstaltungen und Prüfungen (z.B. Absage von Vor-Ort-Lehre und Umstellung auf Online-Prüfungen) erforderlich sein. Melden Sie sich für Lehrveranstaltungen/Prüfungen über u:space an, informieren Sie sich über den aktuellen Stand auf u:find und auf der Lernplattform moodle.

Weitere Informationen zum Lehrbetrieb vor Ort finden Sie unter https://studieren.univie.ac.at/info.

110230 PS Erweiterungsmodul Medienwissenschaftliches Proseminar - Italienisch (2020W)

Il microcosmo del quartiere: sguardi su topografie interne

5.00 ECTS (2.00 SWS), SPL 11 - Romanistik
Prüfungsimmanente Lehrveranstaltung

Voraussetzungen lt. Studienplan:
BA: Absolvierung der StEOP

An/Abmeldung

Details

max. 40 Teilnehmer*innen
Sprache: Deutsch, Italienisch

Lehrende

Termine (iCal) - nächster Termin ist mit N markiert

Sofern die Raumkapazität es erlaubt, wird die Lehrveranstaltung in Form der Vor-Ort-Lehre unter Berücksichtigung des Ein-Meter-Abstandes stattfinden, andernfalls als hybride Lehre abgehalten werden. Aufgrund der ungewissen Lage sind Änderungen jederzeit möglich.

Donnerstag 08.10. 15:15 - 16:45 Seminarraum ROM 6 (3B-O1-10A) UniCampus Hof 8
Donnerstag 15.10. 15:15 - 16:45 Seminarraum ROM 6 (3B-O1-10A) UniCampus Hof 8
Donnerstag 22.10. 15:15 - 16:45 Seminarraum ROM 6 (3B-O1-10A) UniCampus Hof 8
Donnerstag 29.10. 15:15 - 16:45 Seminarraum ROM 6 (3B-O1-10A) UniCampus Hof 8
Donnerstag 05.11. 15:15 - 16:45 Seminarraum ROM 6 (3B-O1-10A) UniCampus Hof 8
Donnerstag 12.11. 15:15 - 16:45 Seminarraum ROM 6 (3B-O1-10A) UniCampus Hof 8
Donnerstag 19.11. 15:15 - 16:45 Seminarraum ROM 6 (3B-O1-10A) UniCampus Hof 8
Donnerstag 03.12. 15:15 - 16:45 Seminarraum ROM 6 (3B-O1-10A) UniCampus Hof 8
Donnerstag 10.12. 15:15 - 16:45 Seminarraum ROM 6 (3B-O1-10A) UniCampus Hof 8
Donnerstag 17.12. 15:15 - 16:45 Seminarraum ROM 6 (3B-O1-10A) UniCampus Hof 8
Donnerstag 07.01. 15:15 - 16:45 Seminarraum ROM 6 (3B-O1-10A) UniCampus Hof 8
Donnerstag 14.01. 15:15 - 16:45 Seminarraum ROM 6 (3B-O1-10A) UniCampus Hof 8
Donnerstag 21.01. 15:15 - 16:45 Seminarraum ROM 6 (3B-O1-10A) UniCampus Hof 8
Donnerstag 28.01. 15:15 - 16:45 Seminarraum ROM 6 (3B-O1-10A) UniCampus Hof 8

Information

Ziele, Inhalte und Methode der Lehrveranstaltung

Gli obiettivi di questo corso sono l’impiego mirato dell’analisi filmica e di approcci metodologici e teorici alle opere cinematografiche, così come l’esposizione coerente, strutturata e corretta di tale competenza, che va oltre una spiegazione puramente descrittiva e comprende una componente di riflessione interpretativa.
Il tema del microcosmo del quartiere è ovviamente legato allo spazio urbano o periferico, laboratorio culturale, sociale e politico che permette di rivolgere uno sguardo alla società nel suo intimo, e che spesso funge da specchio correttivo nei confronti di uno spazio più ampio, globale. Al centro del corso ci saranno i due primi episodi della prima stagione de “L’amica geniale” (2018) di Saverio Costanzo, e i film Gomorra (2008) di Matteo Garrone e “L’eclisse” (1962) di Michelangelo Antonioni. Si procederà in quest’ordine con l’analisi delle opere filmiche per ragioni didattiche e tematiche, invertendo quindi la cronologia storica. Le tre opere filmiche offrono uno sguardo multiprospettico sul quartiere e sui suoi abitanti, che vengono presentati con approcci differenti dal punto di vista dello stile, della struttura della narrazione e della produzione, in parte a causa dei contesti storici diversi.
Nel caso de “L’amica geniale”, basata sul romanzo omonimo di Elena Ferrante, Costanzo inquadra una zona periferica della Napoli degli anni Cinquanta in cui tra le due ragazze, Lenù (Elena Greco) e Lila (Raffaella Cerullo), nasce un’amicizia particolare, che oscilla tra affetto e disprezzo, nell’ambiente del rione caratterizzato da povertà, inganni e strutture mafiose. Ci interesseranno in particolare il rapporto tra gli episodi e la narrazione seriale, le tecniche cinematografiche e scenografiche usate per mostrare l’interiorità dei personaggi, la messa in scena dell’ambiente sociale e l’estetica che fonde realismo e drammaticità, nonché l’uso locale e storico del dialetto napoletano degli anni Cinquanta (sottotitoli in italiano standard inclusi). “Gomorra” di Garrone, adattamento del romanzo-reportage di Roberto Saviano, si allaccia tematicamente a “L’amica geniale” in quanto racconta delle periferie napoletane, del mondo della Camorra che si inserisce nella rete globale della criminalità organizzata, e mostra in modo esemplare la concatenazione di micro- e macrocosmo. La narrazione nella pellicola è basata su diversi fili narrativi che si alternano e raffigurano un affresco della dura realtà, evidenziata dall’estetica documentaria e dall’impegno di attori non professionisti e locali, oltre che dall’uso del dialetto e dell’espressività corporea. “L’eclisse” di Michelangelo Antonioni, un classico della storia del cinema italiano, si emancipa dal cinema neorealista e sviluppa una poetica cinematografica che comprende un uso raffinato degli spazi che si relazionano ai personaggi principali, Vittoria (interpretata da Monica Vitti) e Piero (impersonato da Alain Delon), tra cui nasce una storia d’amore che finirà insieme al film e sarà motivo centrale del lungometraggio che appartiene alla cosiddetta trilogia dell’incomunicabilità. Principale palcoscenico della trama è il quartiere romano dell’EUR, con gli abitanti benestanti della borghesia che popolano questa ‘Pleasantville’. Si indagherà perciò l’estetica di Antonioni, in particolare la resa dello spazio, ma anche l’uso della lingua (o la sua assenza), come la narrazione traspone l’interiorità dei personaggi all’esterno e la struttura della narrazione stessa.
Oltre all’analisi filmica in plenum e alle presentazioni tematiche su diversi aspetti dei film in questione da parte dei partecipanti, che occuperanno la maggior parte delle lezioni, le lezioni iniziali saranno dedicate all’analisi filmica, ai suoi metodi e agli spunti teorici che emergeranno dalla discussione della letteratura critica.

Art der Leistungskontrolle und erlaubte Hilfsmittel

Presenza costante e partecipazione attiva (2 assenze permesse)
Presentazione orale su un aspetto delle opere filmiche in programma (20 minuti in italiano o in tedesco)
Tesina sullo stesso argomento (10 pagine di testo in italiano o in tedesco e con un riassunto da una a due pagine nell’altra lingua)
Test intermedio
Scaletta per la tesina: consegna obbligatoria ma senza valutazione (2-3 pagine in italiano o in tedesco, riferimenti bibliografici inclusi)

Mindestanforderungen und Beurteilungsmaßstab

Presenza costante e partecipazione attiva (20%)
Presentazione orale (20%)
Tesina (con consegna della scaletta 45%)
Test intermedio (15%)

Prüfungsstoff

Conoscenza approfondita delle opere filmiche in programma e dei loro contesti storico-teorici
Impiego mirato dell’analisi filmica, di approcci metodologici e teorici, ed esposizione coerente, strutturata e corretta di tale competenza
Conoscenza del periodo storico del cinema italiano trattato nel corso

Literatur

Corpus filmico:
- Antonioni, Michelangelo, “L’eclisse” (1962)
- Costanzo, Saverio, “L’amica geniale” (2018, i primi due episodi della prima stagione)
- Garrone, Matteo, “Gomorra” (2008)

Una bibliografia verrà distribuita e commentata durante la prima lezione. Inoltre verrà lasciato un “Handapparat” in biblioteca e verranno messe a disposizione fotocopie di letture teoriche che discuteremo in plenum oppure testi di rilevanza generale per il corso, in particolare per le relazioni e per le tesine. Le opere filmiche saranno disponibili online nella mediateca dell'istituto (accessibile via vpn).

Zuordnung im Vorlesungsverzeichnis

Bachelor (2011): EM 52 I; Bachelor (2017): BAR 08 I

Letzte Änderung: Fr 02.10.2020 16:48